Le immagini

8.      Le immagini

Come abbiamo accennato prima, gli spider di Google scansionano la rete in cerca di testi. Ma non solo. Anche le fotografie rientrano in questo grande circo dell’indicizzazione. In attesa che diventi realtà un software che indicizzi le immagini in base al loro contenuto, sfrutteremo i meta dati. Grazie a queste informazioni possiamo “dire” a Google il soggetto della foto. Come fare?

1) Il nome del file: ogni immagine che sarà presente nell’articolo dovrà essere battezzata in modo che nel nome compaia la parola chiave. Se le immagini sono molte è opportuno inserire qualche variazione, che renda tutto più comprensibile. Evitiamo quindi di mettere 012938474.jpg! Per esempio possiamo inserire i nomi “concessionari_yamaha-nome-prodotto-1, concessionari_yamaha-nome-prodotto-2, ecc. Senza entrare nello specifico sono importanti 

2) Inserire manualmente gli attributi alt e title che forniranno a Google la descrizione di ogni nostra fotografia. Anche se sembra un argomento di secondaria importanza, le ricerche fotografiche attraverso Google sono importanti quanto quelle testuali. I risultati che ci appaiono quando facciamo una ricerca su Google sono appunto gli attributi alt title che abbiamo inserito prima della pubblicazione.

3) Il peso delle immagini È un altro fattore da considerare per ottenere giudizi positivi dai motori di ricerca. Più una pagina è veloce, più è premiata. Quindi, oltre a essere inutile caricare delle fotografie troppo grandi è anche dannoso.

I collegamenti - step successivo
Clicca qui

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati
mydigitalpassion s.r.l.  p.iva 09525540960
Via Sant'Andrea 20121 Milano

Privacy Policy

 .